Cosa vuol dire amare: la cosa più importante non l’abbiamo capita!

Cosa vuol dire amare

Se vogliamo parlare di amore, e lo facciamo probabilmente ogni giorno, è importante sapere cosa vuol dire amare.

Mi rendo conto che oggi sempre meno persone riflettono su quel che pensano, dicono o credono, tutti siamo d’accordo sul fatto che l’amore sia un sentimento importantissimo, tutti pensiamo che esso sia fondamentale, ma probabilmente ne diamo per scontato il significato.

Forse manca l’abitudine a farsi certe domande, a chiedersi sinceramente “cosa significa per me amare?”.

 

Cosa vuol dire amare: qualche definizione

Wayne Dyer, uno psicologo e scrittore americano, dà una definizione che mi piace particolarmente: “La capacità e volontà di permettere alle persone a cui vogliamo bene di essere ciò che vogliono essere, senza resistenze o pretesa alcuna che ci diano soddisfazione”.

Trovo sia un’espressione fantastica, che racchiude in sé l’essenza dell’amore incondizionato, di quel sentimento che non pretende nulla se non di essere concesso agli altri, come l’amore di una madre per un figlio.

Vediamo meglio cosa vuol dire amare.

Amare è soprattutto «dare» e non ricevere” scrisse Erich Fromm a metà del Novecento, e sono convinto che amare sia un’azione, significhi agire in un certo modo.

Allora dobbiamo chiederci quale sia questo modo di agire, cosa significhi realmente amare, quale sia il significato profondo della parola e come, soprattutto, questo diventi concreto nella nostra vita.

La regola aurea del Vangelo recita: “Non fare agli altri quel che non vorresti gli altri facessero a te”, una frase che vale in ogni rapporto umano e che rappresenta l’essenza dell’amare.

 

La confusione sull’amore

Oggi sembra quasi che il vero problema dell’amore sia trovare la persona “giusta”, ossia colui o colei che ci ami, come se la cosa fondamentale, sopra di tutte, è il ricevere l’amore.

Forse perché il modello che la società ci propone è quello di una dipendenza inevitabile dall’essere amati, condizione imprescindibile per essere felici.

Tutti vogliono l’amore, ma pochi si chiedono cosa vuol dire amare.

Io credo che dovremmo scrollarci di dosso questa visione distorta dell’amore e riscoprire che amare significa fare, dare, agire, pensare, ricominciare a coltivare la nostra capacità di amare, che si traduce nell’essere premurosi e attenti, nel rispettare e comprendere, nell’aiutare e sostenere.

Penso che amare significhi “Dare agli altri quel che vorremmo fosse dato a noi senza alcuna pretesa o condizione”.

L’amore, per essere tale, non può che essere incondizionato. Solo capendo cosa vuol dire amare possiamo cominciare ad Amare veramente.

Per approfondire molto ho scritto una nuova guida che spiega cosa significa amare.

Questo articolo è stato pubblicato la prima volta il 18/06/2010 Sì, uno dei primissimi articoli 😉

Leggi anche questi:

Vuoi diventare più forte di qualsiasi problema?

Posso allenarti a raggiungere questo traguardo.
Non un semplice miglioramento della tua vita, ma diventare tu, per sempre, una persona capace di affrontare qualsiasi problema senza che nulla possa abbatterti o fermarti.

Scopri come farlo in 6 mesi »

Commenti

  • a thought by Stefania Raso

    Vi è più gioia nel dare che nel ricevere ❤

    Rispondi

    • a thought by Giacomo Papasidero

      Confermo 🙂

      Rispondi

  • a thought by Ellen Tedeschi

    E’ da tempo che sono cosciente del fatto di non essere capace di amare davvero..e che non sono mai stata amata veramente. E mi viene spesso da sorridere ( amaramente ) quando con superficialità sento persone che dicono di essere amate o amare incondizionatamente. Tanto incodizionatamente che quando si ritrovano tradite o deluse, passano dall’amore ( incondizionato ) all’odio più sfrenato. Sì è più gratificante dare che ricevere….ma perchè? E’ davvero perchè hai donato o perchè sotto sotto stai aspettando un ” riscontro”? Perchè frasi tipo: dopo tutto quello che ho fatto per lui/lei. Sono stata/o sempre disponibile per quella persona e adesso che ho bisogno io mi ignora!…..ma lo sai Giacomo che quando accenno a questa cosa ho tutti contro ? Quasi nessuno ammette questa cosa…neppure le madri, spesso, amano senza condizioni…l’Amore Vero è una cosa sconosciuta alla maggior parte di noi…….triste.

    Rispondi

    • a thought by Giacomo Papasidero

      Ciao Ellen,
      condivido, è raro l’Amore vero. Ma credo che sia anche alla portata di tutti se decidiamo di prendere questa strada.
      Che poi avrai tutti contro è anche ovvio: gli stai dicendo che non sanno amare! 😉
      Dare è più bello che ricevere solo se dai senza condizioni, altrimenti è una bomba a orologeria che, come hai scritto tu, prima o poi esplode mostrando la pretesa che abbiamo tenuto nascosta sotto le nostre azioni.
      Hai visto il mio corso gratuito?

      Rispondi

      • a thought by Ellen

        Si l’ho visto e lo sto seguendo. Ti ringrazio di tutto e ti auguro tutto il Bene del mondo.
        Ellen

        Rispondi

        • a thought by Giacomo Papasidero

          Ora collego 😉

          Rispondi

  • a thought by Rosi

    Amare si pensa sia “non riesco a vivere senza quella persona”, “mi manchi mi manchi mi manchi”.. cosa pensi di quel “mi manchi” Giacomo?

    Rispondi

    • a thought by Giacomo Papasidero

      Che significa “ho bisogno di te per stare bene”.
      Un conto è stare bene e aver piacere a condividere. Un conto è stare male senza qualcuno. Non è amore, ma dipendenza 🙂

      Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required