Indipendenza emotiva

Ansia, paura, insicurezza, delusione, sofferenza non sono inevitabili compagne di vita. Lascia che ti spieghi, gratuitamente, come lasciarle andare e vivere una vita felice.

Sicurezza Interiore

Vorresti sapere sempre prendere la decisione giusta? Vorresti sapere come essere felice? Lascia che ti spieghi, gratuitamente, come trovare questa sicurezza....

Cosa vuol dire amare

Se impariamo ad amare non avremo più paura o ansia, e saremo felici. Per amare, però, dobbiamo capire cosa vuol dire realmente. Permettimi di spiegartelo, gratuitamente.

 

Da grande vorrei fare…

Quante volte abbiamo deciso che da grandi avremmo fatto ora l’astronauta, ora il cuoco o la ballerina, magari il dottore, lo scienziato, il biologo marino (questa un po’ più rara?) o il commercialista (questa per la gioia di mamma e papà!), l’avvocato, il giudice e tanto altro. La cosa spiacevole è che, crescendo, alcuni folli (gli adulti con la testa sulle spalle) hanno ben pensato di toglierci queste grandi aspirazioni, riportandoci (tranne pochi fortunati) con i piedi sulla terra (o forse anche sotto!). Risultato: da grande vorrei fare…ma adesso non posso più!

La verità è che il piacere di fare un lavoro che amiamo non ha paragone con una professione che svolgiamo solo perché ci permette di portare a casa lo stipendio o perché il contratto è a tempo indeterminato (ma oggi anche questo non è più sinonimo di garanzia), non ha prezzo. Lavorare con amore è possibile solo se scegliamo di realizzare quei “vorrei” che incautamente abbiamo accantonato. “Mi sembra un’utopia” è il modo in cui un corsista mi ha introdotto quel che lui avrebbe voluto fare da grande. Benone, dico io, le utopie non sono illusioni, ma obiettivi che possiamo realizzare, a patto di avere le idee chiare.

Se da grande vorrei fare il magazziniere, il commesso, il dottore o l’elettrauto, non c’è un buon motivo per cui qualcuno debba convincermi che sia impossibile, ma io devo sapere perché voglio proprio quel lavoro e non un altro. Metti da parte le stupidaggini che dividono i lavoro in umili e importanti, e pensa a che lavoro vorresti fare: commessa? Segretaria? Ingegnere? Cuoco? Cameriere? Vanno benissimo tutti e nessuno può definirne alcuni migliori se non in funzione di quanto fanno guadagnare, e non dimentichiamoci che alcuni idraulici costano più di un avvocato!

Quel che devi capire è: perché vuoi fare proprio questo lavoro? Insomma, accantona i motivi classici: istruzione ricevuta, titoli di studio, corsi di formazione, opportunità professionali, stipendio, e comincia a pensare cosa ti fa desiderare quel mestiere piuttosto di un altro. Cameriere piuttosto che idraulico, per quale motivo? Cosa ti piace di quel lavoro? Cosa lo rende unico? E soprattutto, non dare risposte superficiali, ma sincere e sentite. Se serve approfondisci la tua conoscenza di ogni lavoro fino a capire quale, davvero, vorresti ti impiegasse un terzo della tua vita.

Fidati di quel che ti dico, non conta cosa fai, conta solo se ami il tuo lavoro e lo svolgi con passione. Anche l’operatore ecologico, per dirne uno, è un lavoro importante che ha un peso notevole: pensa a cosa accadrebbe se nessuno volesse più pulire le strade e le piazze della nostra città. Pensaci, ma non troppo, sarebbe davvero devastante!

Ama il lavoro che fai e avrai fatto un bel passo in direzione della felicità. Per cui inizia a pensare: da grande vorrei fare… e tira fuori tutte le risposte possibili, ma soprattutto cerca di capire perché proprio quelle e non altre. Questa consapevolezza è fondamentale, vedrai. Arriva al nocciolo della questione e individua il lavoro che davvero ti riempirebbe di gioia ogni giornata. Adesso hai un obiettivo da raggiungere, e se gli altri lo vedono un sogno, tu lasciali sognare e inizia a renderlo realtà.


Il contenuto dell'articolo che hai letto non è un discorso bello ma teorico. Quello che ho scritto è realizzabile concretamente nella nostra vita.
Il mio impegno è offrirti, gratuitamente, ascolto, tempo e passione per aiutarti a farlo. Se vuoi, io ci sono.

Commenta

"Se qualcuno commenta, avvisami"

Bello theme by WeGraphics
Back to Top