Voglio dimenticarlo

Quante volte abbiamo desiderato di dimenticare una persona per cui stavamo soffrendo. Nonostante volessimo farlo abbiamo sempre fatto una fatica enorme per togliercela dalla testa e, spesso, senza nemmeno riuscirci. Dirmi “voglio dimenticarlo” non basta, perché spesso lo desideriamo ma ci comportiamo esattamente nel modo opposto. Per capire come dimenticare una persona per cui soffriamo, dobbiamo prima di tutto comprendere la differenza tra amare e amore.

Siamo convinti, sbagliando, che amiamo una persona solo dopo che l’amore sboccia dentro di noi. Solo allora cominciamo ad agire, ad amare concretamente, a comportarci in un modo che, crediamo, è dettato dall’emozione intensa che adesso è dentro di noi. La verità, invece, è che prima dobbiamo amare attivamente, solo dopo sorgerà anche l’emozione.

Amare vuol dire ascoltare, comprendere, rispettare anche se non condividiamo, perdonare, avere fiducia, sostenere,incoraggiare e molto altro. Tutte queste cose le facciamo molto prima di sentirci “innamorati, ma ci viene talmente spontaneo che nemmeno le chiamiamo amore. Se vogliamo dimenticare qualcuno dobbiamo smettere di amarlo. Ma che senso ha? Il vero problema è che non abbiamo compreso il motivo della nostra sofferenza.

Ho deciso di creare un corso per imparare a cambiare la nostra vita, che dovesse essere sempre disponibile, in base ai tuoi impegni, gratuito ma anche efficace, completo, serio. L'ho chiamato corso di "Vera Vita".

Non stai soffrendo perché ti ha lasciata, perché non si comporta come vorresti, per via delle sue scelte o per qualsiasi altro motivo legato ai comportamenti dell’altro, soffri perché hai pretese nei confronti di chi pensi di amare (se pretendi non ami!), soffri perché non accetti che questa persona sia libera di scegliere quale strada prendere, soffri perché credi, sbagliandoti, che la tua felicità dipenda da lui. Ovviamente lo stesso vale per entrambi, uomini e donne.

Vuoi dimenticare qualcuno perché credi che sia questa persona a farti soffrire, ma la verità è che la sofferenza la creiamo noi stessi rifiutando la vita, non capendo che essa non dipende dall’essere amati ma dall’amare senza pretese. Se vuoi dimenticarlo dovresti cominciare a comprendere che il dolore lo crei tu, non gli altri, che solo scegliendo di amare, anche ci non ci ama, potrai essere felice e liberarti dalla sofferenza.

Cercare di dimenticare qualcuno è sempre un tentativo di reprimere la nostra capacità di amare, perché vuoi dimenticarlo solo in virtù della sofferenza che provi (ma che dipende solo da te) e quindi della paura di stare male se questo pensiero non scompare dalla tua vita. In pratica provi a risolvere i tuoi problemi sbarazzandoti del mondo che ti circonda e te li ricorda. Forse riuscirai a dimenticarlo, ma se non affronti la realtà, se non impari ad amare il problema tornerà a trovarti.

Non cercare di dimenticare le persone che non hanno scelto di amarti, magari solo perché non hanno avuto il coraggio di amare o la capacità di farlo, ma cerca di amare senza pretese, e scoprirai che l’amore autentico, quello che riempie la vita in ogni istante, basta e avanza e non avrai bisogno che gli altri ti amino, perché la tua sarà già una vita piena e ricca, una vita che varrà la pena di essere vissuta.

Le parole che hai appena letto non sono semplice teoria, ma puoi metterle in pratica anche tu. Per aiutarti a migliorare la tua vita ti offro, gratuitamente, il mio aiuto. Un asoluzione c'è sempre, troviamola insieme.